Il mistero dei monoliti della Incavallicata

Cultura
  • Data
  • Luogo
    Online
  • Prezzo
    Gratuito
  • Pagina web

Regnano incontrastati sull’altopiano della Sila due sculture megalitiche, circondate da una fitta coltre di mistero inerenti le proprie origini. Diverse sono le chiavi di lettura che riguardano la loro realizzazione. Una prima scuola di pensiero farebbe ne risalire la datazione alla missione militare intrapresa da Pirro, nel primo periodo del III secolo a.C., una seconda ipotesi supporta invece il contesto storico della seconda guerra punica condotta da Annibale, il noto condottiero cartaginese. Una terza invece fa riferimento ad un’antica civiltà, una quarta rivolge la sua chiave di lettura alla erosione dovuta a cause naturali, quali piogge, vento.

L’enigma oscuro che avvolge la Stonehenge calabrese viene squarciato da Domenico Canino, architetto e storico, appassionato di storia e di archeologia, che a far data dal 2002 ha iniziato approfondite ed elaborate ricerche su tali presenze sul territorio. “Le Pietre dell’Incavallicata” sarà il titolo della nuova conversazione da remoto, organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà” , alla quale parteciperà il gradito ospite del sodalizio culturale reggino.