‘Premio Arte viva’: manifestazione a Tiriolo con l’Accademia dei Bronzi

Manifestazione
  • Data
  • Luogo
    sala delle Culture del Comune di Tiriolo

L’Accademia dei Bronzi, istituzione culturale fondata e presieduta da Vincenzo Ursini è una delle poche associazioni italiane che sostengono gli artisti del nostro tempo organizzando incontri periodici e premi, senza imporre alcuna tassa di partecipazione.

È il caso del premio “Arte viva” che si inserisce nell’ambito della presentazione della IX edizione del “Calendario di Arte e Poesia”. Il premio, consistente in un’artistica targa appositamente realizzata, sarà consegnato ex-aequo a 15 pittori.

“Arte viva” - dice Ursini - si distingue nettamente dai tanti altri premi di pittura e scultura perché non prevede alcuna quota d’iscrizione. Il premio, insomma, viene da noi assegnato scegliendo gli artisti sulla base delle opere che inviano, via mail, alla nostra associazione entro il 30 settembre di ogni anno”.

Quest’anno saranno premiati i seguenti 15 pittori: Amalia Alia (Vibo Valentia) per l’opera “Antico custode del tempo”, Lia Antonini (Catanzaro), per l’opera “Quiete”, Grazia Calabrò (Rende) per l’opera “Ricami di farfalle”, Giovanni Chiarella (Catanzaro) per l’opera “Pennelli e tavolozza”, Salvatore Codamo (premio assegnato alla memoria) per l’opera “Gioia di vivere”, Modesto Furchì, (Roma) per l’opera dal titolo “Scorcio di Catanzaro, Giuseppe Galati (Acquaro) per l’opera “Donna con tablet”. E ancora i catanzaresi: Mimma Gallelli per “Borgo a Majida”, Maria Iofalo per “Battaglia di Maida, 1806”, Alfredo Leonardo per l’opera “Basilica dell'Immacolata” e Antonella Oriolo per “Gocce di Oceano. Premiati altresì: Laura Parducci (Milano) per “Natura morta con bottiglia di latte” e Caterina Rizzo (Pizzo) per l’opera “Catanzaro, via Duomo. Infine: Ugo Rosanò (Catanzaro) premiato per l’opera “Dune e Pino Scillia (Sassuolo) per “Fiori.

Nel corso dell’incontro, un Attestato di Merito sarà consegnato anche ai poeti: Rosy Angotti, Antonina Barraco, Mariella Bernio, Sabina Biasuzzo, Massimo Bocotti, Giuseppe Brunasso, Sergio Camellini, Teresa Carnì, Salvatore Codamo, Maria Rosaria Colicchio, Annalinda De Toffol, Marino D’Urso, Maria Carmela Errico, Iolanda Erminia Ferrara, Nuccia Fratto Parrello, Silvia Giampà, Anna Maria Guidi, Rosella Lubrano, Franco Maccioni, Marinella Manca, Francesca Misasi, Rosita Panetta, Laura Parducci, Rossella Parrini, Rocco Pedatella, Anna Maria Ranieri, Lolita Rinforzi, Salvatore Ritrovato, Giuseppe Sinopoli, Caterina Tagliani, Maria Teresa Talarico e Sonia Vivona.

“Sono artisti - afferma Vincenzo Ursini - che meritano a pieno titolo la nostra stima e il nostro riconoscimento perché da anni lavorano con grande impegno producendo opere di buona qualità. L’arte (intesa come pittura e scultura) è, per tutti i premiati, autentica emozione quotidiana, ma soprattutto rappresenta il mezzo più efficace per raccontare la bellezza nel suo significato più bello”.