Matera. Coscienza dell’Uomo, in mostra la sezione di Ottavio Maledusi “Amici miei”

Conferenza
  • Data
  • Luogo
    Spazio Galleria Di Pede, via delle Beccherie 41-Matera

Dopo Soglie, il lavoro di Paolo Ranzani dedicato ai detenuti del carcere di Saluzzo, presentato appena pochi giorni fa, è la volta di Amici miei, la mostra di Ottavio Maledusi che sarà inaugurata lunedì 11 novembre alle 18:30, presso lo Spazio Galleria di Pede e che si inserisce nell’ambito del progetto Coscienza dell’Uomo, rassegna promossa da Cine Sud di Catanzaro e realizzata dopo ben undici mesi di programmazione in occasione di Mat2019 e curata da Francesco Mazza, Maurizio Rebuzzini e Antonello Di Gennaro.

Pezzi di carta posizionati per terra, ciascuno in angolo diverso, fotografati da una reflex su un treppiedi, poi assemblati. Nasce così, da un esperimento compiuto nel 2016 in una periferia di Milano, Amici miei. La raccolta di fotografie che ritrae in molteplici posizioni gli stessi soggetti, gli “amici” di famiglia, da Settimio Benedusi a Gian Paolo Barbieri, da Giovanni Gastel a Nino Migliori, e ancora Gianni Berengo Gardin, Maurizio Galimberti, Renato Marcialis, Beppe Bolchi, Giovanna Calvenzi, solo per citarne alcuni. Fotografi, giornalisti, photo editor, curatori di mostre tutti protagonisti della fotografia.

Il progetto è finanziato da Cine Sud di Catanzaro in collaborazione con Hasselblad, Canon, Nikon, Olympus, Panasonic, Sigma, Sony, Tokina-Hoya, Toscana Foto Service, che hanno reso possibile la realizzazione e fruizione gratuita degli eventi.